Il Forum italiano del Camino Tradizionale

Reply

Camino nuovo che non tira bene, Problemi legati ad una presa d'aria insufficente

« Older   Newer »
cristiano.nencioli
view post Posted on 30/1/2005, 16:00 Quote




Buonasera sig. Bagnolini,
in attesa di ricevere il suo libro provo ad esporle il mio problema con l'ausilio anche di foto e link che spero possano aiutarla a capire meglio.
Innanzitutto il camino mi è stato montato da "muratori" secondo me inesperti, mandati direttamente dal venditore.
Il problema è che sin dall'inizio ha sempre fatto fumo costringendomi ad aprire la finestra della stanza in cui si trova per poterlo fare tirare bene; infatti basta aprire anche di poco la finestra che il camino funziona benissimo. Il fumo entra soprattutto quando inserisco nuova legna da ardere o sposto quella che sta già bruciando.
Per il camino il venditore non ha previsto un'apposita presa d'aria in quanto ha ritenuto sufficiente quella già presente nell'appartamento appena costruito e obbligatoria credo per fare uscire l'anidride carbonica (la stanza dove si trova il camino è infatti adibita a soggiorno-cucina).
La presa d'aria è 12x12 e non è diritta (non sò se questo sia un dato importante).
Ho informato il venditore del problema e lui ha ritenuto opportuno allungare la canna fumaria di altri tre elementi di 25 cm. ciascuno per un totale quindi di 75 cm. ma tale intervento non ha apportato nessun miglioramento.
La canna fumaria è in acciaio 25x25, coibentata con lana di roccia e lunga circa 3,5 m. così disposti:
- 96 cm. interni all'appartamento
- 88 cm. nel sottotetto
- 150 cm. esterni (credo perchè non sono andato sul tetto a misurare)
- In più c'è da considerare l'altezza dei due solai che penso siano di circa 20 cm. ciscuno
Inoltre è esposta a nord e a vederla da fuori mi sembra più alta del colmo del tetto.
Il rivestimento esterno della canna all'interno dell'appartamento è in carton gesso.
Il camino è posizionato su una parete interna e la parete dove è posta la presa d'aria è quella a nord.

Questo è il link ai dettagli del focolare (Palazzetti L78):Dettagli L78
mentre questo Foto è il link alle foto che mostrano la presa d'aria, il posizionamento della presa d'aria rispetto al camino, la parte finale della canna fumaria (la mia è quella centrale) e l'interno del focolare.
Le ho voluto mostrare anche l'interno perchè come può vedere mi è stato messo un pezzo di ferro lungo tutta la parte alta del focolare in quanto parte del materiale era stata rotta dai muratori in fase di montaggio e quindi riuscivo a malapena a chiudere la cappa. Il ferro è stato fermato con due tasselli praticando due fori nel focolare (nella foto si vedono anche le due viti). Secondo lei questo può comportare qualcosa?

In attesa di leggermi il suo libro e di una eventuale sua risposta mi congratulo per la sua serietà e professionalità che ho potuto riscontrare dalle sue risposte e la saluto sinceramente.

Cristiano Nencioli
 
Top
view post Posted on 31/1/2005, 12:25 Quote
Avatar

Advanced Member

Group:
Administrator
Posts:
1,630
Location:
Faenza

Status:


Gentilissimo signor Nencioli,
onestamente rimango allibito pensando a come ha agito il suo rivenditore Palazzetti, ditta i cui prodotti sono di buon livello e sicuramente validi quasi quanto un camino costruito artigianalmente.
La scheda della Palazzetti indicava infatti che serve almeno una presa d'aria di diametro cm.15 e lei ne ha a disposizione (guardo la foto) una circolare di diametro, mi ha detto, di 12 cm.
user posted image
E mi viene un ulteriore sospetto: se lei ha misurato il diametro del foro lungo la parete (cioè non ortogonalmente al buco) vuol dire che il foro non ha un diametro di 12 cm, ma addirittura solo di 10, ossia totalmente insufficiente.

Premetto che già l'indicazione della Palazzetti è decisamente scarsa data la canna fumaria che lei ha a disposizione. Infatti in rapporto ad essa per creare un tiraggio ottimale serve non un foro di 15 cm di diametro, ma di 20 cm, che significa quasi il doppio.
Comunque anche prendendo per buona la scheda di montaggio della Palazzetti, non occorreva una laurea per calcolare che un foro diametro 12 ha una superficie che è del 36% in meno di quanto da essa indicato e comunque siamo ad 1/3 di quanto servirebbe realmente.

Ma la cosa che lascia veramente interdetti è che anche di fronte a simili chiarissimi indizi ("a finestra aperta il camino funziona benissimo") il rivenditore le abbia fatto allungare la canna fumaria.
Se ha pagato a parte questo intervento la invito immediatamente a farselo rimborsare!

Circa poi la piastra metallica non dovrebbe avere conseguenze negative sul tiraggio del caminetto. L'unico problema è il collegamento: con il tempo infatti i due tasselli, stante anche le enormi escursioni termiche, possono essere destinati a cedere con conseguenti eventuali rotture. Comunque su quest'argomento, non essendo le foto ben chiare, non mi esprimo più di tanto.

In ogni caso per sistemare il tutto chiami un artigiano e si faccia fare una presa d'aria adeguata avente un diametro minimo di 20 cm. questo perchè (cosa comune anche a tantissimi presunti "esperti") ha dimenticato di considerare un fattore: la "rete antinsetti". Quella griglia che lei appone sui due lati del foro riduce in maniera estremamente sensibile l'area in cui l'aria può transitare. Ciò significa che i cmq utili ora non sono anche solo 113 ma saranno 70-80 al massimo. Nessuna importanza ha invece il fatto che il foro non sia perpendicolare alla parete.

La saluto cordialmente

Edited by Bagnolini geom. Giulio - 31/1/2005, 11:38

Bagnolini geom. Giulio


Il manuale che ho scritto sui caminetti
www.caminisenzafumo.it
La recensione del mio libro su "Fuoco e Legna"
www.fuocoelegna.it/bagnolini.php
 
PM  Top
cristiano.nencioli
view post Posted on 1/2/2005, 10:39 Quote




CITAZIONE (Bagnolini geom. Giulio @ 31/1/2005, 11:25)
Gentilissimo signor Nencioli,
onestamente rimango allibito pensando a come ha agito il suo rivenditore Palazzetti, ditta i cui prodotti sono di buon livello e sicuramente validi quasi quanto un camino costruito artigianalmente.
La scheda della Palazzetti indicava infatti che serve almeno una presa d'aria di diametro cm.15 e lei ne ha a disposizione (guardo la foto) una circolare di diametro, mi ha detto, di 12 cm.
user posted image
E mi viene un ulteriore sospetto: se lei ha misurato il diametro del foro lungo la parete (cioè non ortogonalmente al buco) vuol dire che il foro non ha un diametro di 12 cm, ma addirittura solo di 10, ossia totalmente insufficiente.

Premetto che già l'indicazione della Palazzetti è decisamente scarsa data la canna fumaria che lei ha a disposizione. Infatti in rapporto ad essa per creare un tiraggio ottimale serve non un foro di 15 cm di diametro, ma di 20 cm, che significa quasi il doppio.
Comunque anche prendendo per buona la scheda di montaggio della Palazzetti, non occorreva una laurea per calcolare che un foro diametro 12 ha una superficie che è del 36% in meno di quanto da essa indicato e comunque siamo ad 1/3 di quanto servirebbe realmente.

Ma la cosa che lascia veramente interdetti è che anche di fronte a simili chiarissimi indizi ("a finestra aperta il camino funziona benissimo") il rivenditore le abbia fatto allungare la canna fumaria.
Se ha pagato a parte questo intervento la invito immediatamente a farselo rimborsare!

Circa poi la piastra metallica non dovrebbe avere conseguenze negative sul tiraggio del caminetto. L'unico problema è il collegamento: con il tempo infatti i due tasselli, stante anche le enormi escursioni termiche, possono essere destinati a cedere con conseguenti eventuali rotture. Comunque su quest'argomento, non essendo le foto ben chiare, non mi esprimo più di tanto.

In ogni caso per sistemare il tutto chiami un artigiano e si faccia fare una presa d'aria adeguata avente un diametro minimo di 20 cm. questo perchè (cosa comune anche a tantissimi presunti "esperti") ha dimenticato di considerare un fattore: la "rete antinsetti". Quella griglia che lei appone sui due lati del foro riduce in maniera estremamente sensibile l'area in cui l'aria può transitare. Ciò significa che i cmq utili ora non sono anche solo 113 ma saranno 70-80 al massimo. Nessuna importanza ha invece il fatto che il foro non sia perpendicolare alla parete.

La saluto cordialmente

Buongiorno sig. Bagnolini,
le sono molto grato per la risposta ma vorrei un consiglio.
Premetto che ancora non ho pagato niente, nè camino e nè canna fumaria.
La canna fumaria mi è stata fatta dal costruttore della casa, su mia esplicita richiesta e quindi da pagare a parte rispetto al prezzo dell'appartamento.
Per il giusto dimensionamento della canna fumaria in base al camino "il venditore di fumo" mi ha detto che si sarebbe accordato lui col costruttore.
A quanto pare questo non è stato fatto.

Mi sembra di aver capito che, anche se non previsto dalla Palazzetti, con le dimensioni della canna fumaria attuale e una presa d'aria di 20x20 cm. tutto funzionerà bene, giusto? Ma da una presa d'aria 20x20 non è che passerà troppo freddo visto che la parete è esposta al vento di tramontana?
Abito all'ultimo piano per cui non dovrebbero esserci grossi problemi a far ricostruire, chiaramente a spese o del costruttore o del venditore di camini, una canna fumaria delle corrette dimensioni, cioè 30 x 30 cm., lunga come adesso (3,5 m.) e come previto anche dalla Palazzetti.
Gentile sig. Bagnolini, nel mio caso cosa farebbe? Ricostruire la canna fumaria, con tutti i disagi del caso, ma di cui non mi preoccupo visto che tengo molto alla funzionamento corretto del camino oppure ingrandire la presa d'aria?

Accetto molto volentieri un consiglio da una persona seria e gentile come lei.

Cristiano Nencioli
 
PM  Top
view post Posted on 2/2/2005, 09:54 Quote
Avatar

Advanced Member

Group:
Administrator
Posts:
1,630
Location:
Faenza

Status:


Gentilissimo signor Nencioli,
la sua canna fumaria (circolare diametro 25 cm) va benissimo così com'è in base a cio che mi ha detto, ossia che il camino funziona bene a finestre aperte.
I suoi problemi sono solo di presa d'aria e pertanto se lei crea un'apertura adeguata il camino funzionerà benissimo.
E' certo che la stanza si raffredderà causa questa presa d'aria, ma questo doveva essere chiaro e previsto fin dall'origine, dal momento in cui per alimentare di "comburente" il caminetto si è deciso di fare affidamento su un foro in quella parete esterna, lontana dal camino. Si sarebbe potuto prevedere un tubo annegato nel sottofondo del pavimento (sempre che si fosse deciso di costruire il caminetto prima di fare i pavimenti) portando l'aria a ridosso della zona fuoco con conseguente minor problema di abbassamento della temperatura.
Nella sua situazione il camino può facilmente essere messo nelle condizioni di funzionare bene (basta solo allargare il foro fino a quadruplicarne la superficie), ma di questi "effetti collaterali" dovevano e potevano informarla. Faccia verificare a costruttore e rivenditore se si riesce ancora a fare un condotto d'aria passando magari da qualche altra parte.
Qui le colpe più che del costruttore sono comunque in capo al rivenditore.

Cordialità

Bagnolini geom. Giulio


Il manuale che ho scritto sui caminetti
www.caminisenzafumo.it
La recensione del mio libro su "Fuoco e Legna"
www.fuocoelegna.it/bagnolini.php
 
PM  Top
cristiano.nencioli
view post Posted on 5/2/2005, 11:03 Quote




Buongiorno geom. Bagnolini,
in settimana ho ricevuto il suo libro e le faccio i miei complimenti.
Ma è proprio dopo averlo letto che mi è sorto un dubbio.
Non vorrei che, a causa mia intendiamoci, avesse interpretato male una informazione che le ho dato e cioè le dimensioni della canna fumaria 25x25; non nè intendevo una quadrata ma una circolare di diametro 25.
Applicando la "formulina magica", in base alle dimensioni dell'apertura della bocca vedo che la canna fumaria dovrebbe avere una superficie di 532 cmq.
Detta superficie è abbondantemente ottenuta con una canna quadrata di 25x25 ma non da una circolare di diametro 25.
Infatti con la canna fumaria in mio possesso ottengo una superficie di 490 cmq. che è inferiore a quella richiesta.
Devo ritenere superflua questa differenza o adesso la soluzione di portare la presa d'aria alle dimensioni 20x20 non è più sufficiente?
Mi scuso per l'eventuale inconveniente e le sarei grato se ancora una volta potesse aiutarmi.
Se mi è permesso vorrei porle anche un'altra domanda.
Nel mio caso, per risolvere il problema di scarsa aria di compenso, non sarebbe possibile utilizzare anche il sistema di arrivo aria dopo circolazione interna? Se si, che tipo di intervento dovrei fare, perchè sinceramente non ho capito molto bene.

Grazie e complimenti ancora.
 
PM  Top
view post Posted on 7/2/2005, 18:40 Quote
Avatar

Advanced Member

Group:
Administrator
Posts:
1,630
Location:
Faenza

Status:


Gentilissimo signor Nencioli,
in effetti lei aveva indicato "25x25" che significa che la canna fumaria era quadrata, ma guardando al link con la scheda del caminetto (ora non più accessibile) avevo compreso che era circolare. Tra la'ltro nel libro spiego bene anche che la canna fumaria circolare ha dei vantaggi rispetto alla quadrata, vantaggi che compensano la minor superficie.
A lei quel foro di 20 cm serve tutto altrimenti il camino non funziona.
Per il sistema con la "circolazione interna" deve verificare lei sul posto se è possibile farlo con qualche condotta da costruirsi in opera. In pratica occorre verificare se c'è una doppia cappa, guardare se è possibile fare una condotta specifica e a quel punto fare una condotta specifica.
Purtroppo senza un sopralluogo non mi è assolutamente possibile darle un parere che possa essere minimamente serio.

Cordialmente

Bagnolini geom. Giulio


Bagnolini geom. Giulio


Il manuale che ho scritto sui caminetti
www.caminisenzafumo.it
La recensione del mio libro su "Fuoco e Legna"
www.fuocoelegna.it/bagnolini.php
 
PM  Top
cristiano.nencioli
view post Posted on 17/2/2005, 10:28 Quote




Buongiorno Sig. Bagnolini,
la doppia cappa credo sia presente perchè l'interno è un prefrabbricato e l'esterno è di carton gesso.
Se cosi fosse, secondo lei sarebbe funzionale prendere l'aria per mezzo di un tubo direttamente dal tetto e fatto sfondare all'inizio dell'intercapedine?
Infatti sto prendendo in seria considerazione la soluzione del sistema di arrivo aria dopo circolazione interna perchè con una presa di 20x20 ho timore che il camino perda la sua funzionalità per cui l'avevo acquistato e fare un condotto fino alla parete esterna, e magari mascherarlo in qualche modo, non mi sembra esteticamente una buona soluzione; ho trovato anche una griglia munita di serranda, rivolgendomi ad un rivenditore da lei segnalato in un altro post, ma nel mio caso non sarebbe il massimo perchè la stessa dovrebbe avere anche la funzione prevista dalla legge e la norma non permette un utilizzo di griglie del genere. Può stare certo che prima di iniziare l'eventuale opera le richiederò un sopralluogo.

Cordiali saluti,

Cristiano Nencioli
 
PM  Top
view post Posted on 18/2/2005, 02:17 Quote
Avatar

Advanced Member

Group:
Administrator
Posts:
1,630
Location:
Faenza

Status:


Gentile signor Nencioli, l'operazione di prendere aria dal tetto incanalarla tra le due cappe ed immetterla poi nella stanza è sicuramente molto delicata, ma ha il vantaggio di non presentare grandi difficoltà tecniche di esecuzione e di far si che poi l'aria entri ad una temperatura ben più gradevole all'interno della stanza.
In ogni caso allargare il buco fatto sulla parete esterna è assai più semplice (vedrà che insisteranno per questa soluzione sicuramente funzionale ma molto meno costosa...) ma in fase di esercizio si rischia davvero di raffreddare l'ambiente.
Decida un po' lei il da farsi ora che è ben conscio di quali sono i problemi ed i possibili rimedi.

Cordialmente

Bagnolini geom. Giulio


Il manuale che ho scritto sui caminetti
www.caminisenzafumo.it
La recensione del mio libro su "Fuoco e Legna"
www.fuocoelegna.it/bagnolini.php
 
PM  Top
7 replies since 30/1/2005, 16:00
 
Reply